martedì 17 maggio 2011

CHE BRUTTE TESTE GATTO


Oliviero Toscani come Vasco Rossi: l'uno, nonostante scriva canzoni dal testo “eh beh, eh già, vabbè, più su, più giù, son qua...”, continua ancora ad essere condiviso su facebook (tra l'altro ascoltando il suo ultimo singolo, dal discutibile titolo Manifesto futurista della nuova umanità, avrete come la sensazione che qualcuno vi stia infilando un cavatappi nelle orecchie per stapparvi il cervello); l'altro va dai cinesi a carnevale, compra quattro maschere brutte, le mette a 4 corpi nudi, tisici, di due o tre colori diversi, che si toccano anche un po' e ha dato vita ad un'immagine provocatoria che visto che non si capisce bene cosa voglia effettivamente pubblicizzare allora forse mi sa che è tipo arte.
La verità è che non si può partire da un “per te”, “non te lo aspettavi eh”, “eccola qua”, “chi lo sa”, “eeeeeeeeeee”, “ehi?... ooh Toffee.” e arrivare ad una serie di parole o versi (e non intendo poetici), di al massimo due sillabe, possibilmente accentati sull'ultima vocale, da utilizzare indistintamente per tutta l'ultima parte della propria carriera.
A maggior ragione, non si può decidere di fondare l'immagine di una marca di abbigliamento su fotografie d'autore dal tono provocatorio, atte a stupire e far riflettere su temi scottanti che poco e niente hanno a che vedere con l'abbigliamento o la marca in sé, e decidere di declinare questa strategia (all'epoca vincente, originale e innovativa) più o meno così com'è, un po' su tutto, dal detersivo per il cesso al cibo per i cani.
Senza considerare la discutibile scelta che fa molto “volantino che pubblicizza la ferramenta qua sotto”, ossia quella raccapricciante aggiunta di una lettera (preferibilmente di altra font e altro colore in modo che si capisca bene, ma proprio bene bene) affinché una parola diventi una sorta di neologismo/parola composta al cui interno risulti il nome della marca in questione. Sui puntini di sospensione poi... sospendo il giudizio.
Per cui scherza Toscani, ma non toccare i cani e, visto che il troppo stroppia e “aLmore” is too much, con l'aggiunta delle lettere ti consiglio di stare calmo...


Ti piacque? Ricevi gli aggiornamenti di TELEmiqp

3 commenti:

  1. Sei una grLande! Quelli due sono dei sciemi.

    RispondiElimina
  2. come ai fatto ha capire che ero io! che ti prenda un... o crivbbio

    RispondiElimina